Articoli

26 Settembre: Giornata Europea delle Lingue

Il 26 settembre Salviamo il Siciliano ha celebrato la Lingua Siciliana in occasione della Giornata Europea delle Lingue. La Commissione Europea e il Consiglio d’Europa hanno istituito questa giornata nel 2001 e da allora ogni anno il 26 settembre è l’occasione per celebrare la diversità linguistica di un continente con:

– oltre 200 lingue europee

24 lingue ufficiali dell’UE

– circa 60 lingue regionali/minoritarie

– e molte altre parlate da persone provenienti da altre parti del mondo.

Con l’occasione ricordiamo che un altro aggiornamento ai contenuti del sito è stato pubblicato, arricchendo le nostre pagine con 43 vocaboli (portando il totale a 1542), 4 proverbi (totale 225), 2 modi di dire (in totale 159) e 2 nomi di persona (Uiru -> Guido e Milla/Millidda -> Camilla).

In cantiere:

– Pagina anatomia

– Pagina ricette

– Pagina verbi

– Pagina canzoni popolari

Aggiornamenti 24 agosto 2018

Cari amici della Lingua Siciliana, siamo lieti di condividere con tutti voi gli aggiornamenti alle pagine del nostro sito.

Sono stati aggiunti:

56 nuovi termini al dizionario, tra cui “Caiordu”. Il totale delle parole è ora 1499;

4 nuovi proverbi, tra cui “Amuri, biddizzi e dinari su tri cosi chi un si ponnu ammucciari”. I proverbi salgono a quota 221;

6 nuovi modi di dire, tra cui “chi nicchi e nacchi?”. Con gli ultimi aggiornamenti, ci sono ora 157 modi di dire;

In più sono stati aggiornati i ringraziamenti.

Altre news:

– Il 16 agosto 2018 la pagina Facebook di Salviamo il Siciliano (@Salviamoilsiciliano) ha raggiunto il traguardo dei 1000 like! Un gran bel traguardo che ci dà nuovo vigore per continuare la nostra missione, grazie a tutti!

– Nel momento in cui scriviamo, i like sono 1186 e ci fa piacere che molte sono le persone che interagiscono con noi tramite Facebook;

– In cantiere, pagina dedicata all’anatomia in lingua siciliana. Pubblicazione prevista per il mese di settembre;

– Continua la nostra ricerca di siciliani originari di tutte le province siciliane, in particolare Enna, Caltanissetta, Agrigento e Palermo, che possano contribuire ad arricchire la pagina dei toponimi segnalando il nome in siciliano del loro paese o dei paesi limitrofi. Forza!

Condividete e diffondete lo spirito del nostro sito per raggiungere insieme il nostro obiettivo: mantenere viva la lingua siciliana nel tempo!

Salutamu!

La Redazione di Salviamo il Siciliano